Regolamento

SAN BENEDETTO FILM FEST

7ª Edizione – anno 2023

Al miglior cortomertraggio
Premio di 1000 Euro

1. Finalità

La mission, a cui il nuovo direttivo del “San Benedetto Film Festival” ha aderito, è quella di potenziare e implementare il Festival , caratterizzando l’evento  con prerogative altamente qualitative e trasversali con l’ambizioso spirito di favorire la conoscenza e la diffusione del cinema, a livello internazionale, in tutte le sue forme d’arte, con spirito di cooperazione e dialogo, affinché possa essere veicolo di conoscenza, integrazione e riflessione di codici antropici e culturali, in virtù delle sue molteplici forme.
Questo nuovo approccio sarà incentrato sulla filosofia  della ricerca di una coscienza globale in grado di affrontare la complessità della società moderna per accogliere, incentivare e supportare, come la città di mare da cui proviene, nuove entità, percorsi e linguaggi comunicativi da ogni parte del mondo, con particolare attenzione  alla poetica cinematografica dei paesi svantaggiati e per dare voce ai numerosi microcosmi culturali che altrimenti non avrebbero possibilità di espressione, con forte connotazione socio-culturale.
Il “San Benedetto Film Fest” si propone come veicolo di diffusione culturale di valori non egemoni ma di catalizzatori di un pensiero pluralista e inclusivo di identità e di autonomie prospettiche, canale privilegiato di comunicazione e interazione sociale, di supporto alla memoria collettiva, storica e antropologica dei territori e lente di ingrandimento per raccontare la società odierna, i suoi spazi, i conflitti interni, ed il magma di energie e vitalità che in essa si generano.

2. Periodo di svolgimento

La sesta edizione del San Benedetto international Film Festival  si svolgerà dal 1 al 5 Agosto 2023

3. Contest e sezioni

 

– DYSTOPIAN FEATURE FILM. Concorso di Lungometraggi Di durata minima di 50 minuti A tema distopico.

– SAN BENEDETTO IN CORTO. Concorso internazionale per Cortometraggi con durata max. di 30 minuti. sono ammessi tutti i generi cinematografici e tutte le tematiche.


SEZIONI SPECIALI  (Aree tematiche per cortometraggi)

  •  JUNIOR: Prodotti Audiovisivi destinati ad un pubblico di bambini, per contenuti e tipo di linguaggio
  •  YOUNG ADULT : Prodotti audiovisivi destinati ad un pubblico o ad un pubblico di adolescenti(12-18 anni) con contenuti e linguaggi tipici di questo genere letterario e cinematografico
  • BRANDED CONTENT: Prodotti audiovisivi finalizzati a veicolare e consolidare i valori connessi ad un Brand esistente, ma privi di messaggi pubblicitari espliciti aperto a diversi formati narrativi. I prodotti pubblicati non devono violare brevetti o marchi, o farne uso improprio. A tal proposito leggere il regolamento di Film Freeway al punto 8.1
  • WEB SERIES: una serie di prodotti di fiction (composti da almeno 3 episodi) realizzati per essere fruiti attraverso il web oppure sui display dei dispositivi mobili. Gli episodi della webserie devono essere tenuti insieme dallo stesso titolo e/o marchio commerciale (qualora presente). Deve essere caratterizzata da una narrazione di fondo che racconta le vicende di personaggi fissi o comunque da un tema comune. Gli episodi devono essere webnativi e trasmessi in internet. Non sono considerate webserie opere come le anteprime, i trailer, i size reels, i teaser, i demo reels, gli spot pubblicitari, sequenze di lungometraggi per la distribuzione cinematografica o per il rilascio dell’home video, episodi di serie tv andate in onda e distribuite principalmente da un canale televisivo gratuito, da una televisione a pagamento e da tutte le televisioni via cavo, gli eventuali episodi pilota di serie tv rimasti invenduti.Per “episodio” si intende un singolo frammento di web serie della lunghezza massima di 23 minuti
  • MOCKUMENTARY: Prodotti audiovisivi (max 30 min) rappresentanti eventi di fantasia con linguaggio documentaristico. In questa sezione sono accettati oltre ai mockumentary veri e propri i falsi documentari ed i found footage. Sono ammesse opere di finzione ibride che abbiano innesti documentaristici riferiti a fatti di fantasia.. Non sono ammessi documentari, docu-film, docu-fiction o docu-drama
  • CORTI DI ANIMAZIONE; Qualsiasi prodotto audiovisivo realizzato con qualunque tecnica di animazione.
  • POLITICALLY (in) CORRECT: L’inclusività è la nostra mission. Dar voce a tutte le voci del mondo, anche a chi non ne ha, anche (e soprattutto) a quelle produzioni indipendenti che non trovano mercato o distributori. Spesso si seguono le tendenze e si adottano linguaggi politicamente corretti, e in gran parte dei casi questo si traduce in clichet e stereotipi. L’Arte da sempre usa la provocazione, le provocazioni di 20 o 30 anni fa sono diventate lo standard di oggi. Sezione per tutti quei prodotti che escono dai binari di una morale precostituita, essere irriverenti non vuol dire fomentare l’odio verso alcune categorie o essere offensivi per qualcuno, grandi capolavori del cinema sono stati osteggiati, ma la storia ha dato loro ragione.
  • EROTIQUE: In un’epoca in cui la sessualità è sdoganata, la sezione intende recuperare il significato dell’Eros, ovvero la condizione psicologica legata alla passione, al desiderio, alla sana ossessione che non è altro il lato più intrigante dell’amore, raccontato attraverso il  gioco della seduzione.
  • GIALLO: Oltre al giallo classico sono ammessi anche i sottogeneri: Thriller, Noir, Hard Boiled, Pulp, Gangster ,Yakutza, Spy Story, Poliziesco.
  • CINE-INCHIESTA: ( Legalità, educazione e buone pratiche di cittadinanza -fare memoria e ripensare l’identità comunitaria) inteso come memoria storica e messaggio di espressioni artistiche significanti dove la cultura cinematografica è al servizio del microcosmo di voci ed identità surclassate dalla globalizzazione dell’informazione e dall’indifferenza collettiva che impedisce una radicazione sociale e meditativa sugli eventi di più impellente attualità e su aspetti del vivere sociale sbriciolati dal fluido divenire della società liquida.

 San Benedetto in Corto. Concorso internazionale per Cortometraggi con durata max di 30 minuti

4. Giuria e Premi

Una commissione di esperti si riunirà per la selezione delle opere che verranno proposte. La segreteria comunicherà la definitiva partecipazione al Festival dopo la seconda fase di selezione entro il 1 Luglio 2023.

I premi sono i seguenti:
  •  Premio per il Miglior Cortometraggio ( € 1000)
  •  Premio Miglior Regia
  •  Premio Miglior Direttore della Fotografia
  •  Premio Miglior Sceneggiatura
  •  Premio Miglior Attore Protagonista
  •  Premio Miglior Attrice Protagonista
  •  Premio Miglior Casting
  • Premio Miglior Editing
  •  Premio Sybila (Miti e Leggende da tutto il mondo)
  • Premio Decima Musa (Poetica Cinematografica)
  •  Premio Speciale della Giuria Popolare Cortometraggio
  •  Premio alla carriera
  •  Premio alla memoria

Altri premi speciali potranno essere assegnati a discrezione della giuria.

I prodotti sottoscritti per le sezioni speciali concorrono per tutti i premi. I lavori che interpreteranno meglio il mood della relativa sezione avranno l’ulteriore possibilità di vincere un premio speciale di sezione. Suddetti riconoscimenti sono comunque facoltativi, e sono assegnati a discrezione dalla Giuria.

5. Selezione

La selezione delle opere finaliste , che verranno presentate durante la manifestazione, è a cura e a giudizio insindacabile della Giuria del Festival. La lista delle opere selezionate verrà pubblicata sul sito www.sanbenedettofilmfest.it e riportata nel catalogo e negli altri mezzi di comunicazione ed avverrà in tre fasi:

– SELEZIONE DEI FILM A CONCORSO: la giuria stilerà la lista delle opere selezionate, le quali potranno fregiarsi del titolo di “Selezione Ufficiale del San Benedetto Film Fest 2023”.
I film selezionati non hanno accesso automatico ad una proiezione pubblica, ma possono proseguire alla successiva fase di selezione dei film finalisti.

– SELEZIONE DEI FINALISTI: ogni giudice visionerà separatamente i film selezionati nella prima fase e fornirà la propria valutazione. La Giuria arriverà cosi a definire la lista dei film finalisti. Tali film, oltre a potersi fregiare del titolo di “Finalista del San Benedetto Film Fest 2022”, saranno proiettati al pubblico durante le giornate del festival, secondo un calendario che sarà pubblicato e comunicato ai diretti interessati entro il 01/07/2023. I film finalisti accedono alla successiva fase di elezione del vincitore, nelle categorie di premi definite al precedente articolo 4.

– ELEZIONE DEI VINCITORI: al termine delle giornate di proiezione, la Giuria comunicherà i vincitori in ciascuna categoria, durante una cerimonia di premiazione a conclusione del festival. I film e gli eventuali attori premiati, oltre a fregiarsi del titolo di “Vincitore del San Benedetto Film Fest 2023”, riceveranno un premio che verrà consegnato durante la serata conclusiva del festival.»

6. Regole di partecipazione

Il concorso è aperto a registi e case di produzione che presentino cortometraggi, non necessariamente opere prime.
a) Per le sezioni competitive sono ammessi a partecipare al ” San Benedetto Film Fest ” opere di qualsiasi genere. Sono esclusi tutti i film realizzati prima del 1 gennaio 2016. La Direzione si riserva di ammettere alle sezioni competitive opere che per tema, durata o anno di produzione non rientrino nei criteri indicati. La Direzione del festival può decidere di istituire sottosezioni competitive dedicate a particolari generi, temi o autori. La presentazione di opere in anteprima mondiale o internazionale costituisce titolo preferenziale ai fini della selezione.

b) L’iscrizione è completata con il caricamento dell’opera sulla piattaforma on line.

c) Agli autori delle opere selezionate per la fase finale verrà richiesto di inviare al più presto (a mezzo wetransfer, dropbox etc.) materiale illustrativo relativo al film: (locandine, trailers, fotografie nei formati digitali .jpeg o .tiff a 300 dpi), delle quali si intende autorizzata e gratuita la pubblicazione, sia per il catalogo che a scopi promozionali a mezzo stampa. Verrà richiesto inoltre di inviare una copia del film con le seguenti caratteristiche: – risoluzione: 1920×1080
codifica: H.264, AppleProRes o PhotoJPEG” .
Regolamento controfirmato,copia del documento di identità fronte/retro, e lettera liberatoria compilata e firmata.

d) L’elenco delle opere selezionate per la fase finale verrà pubblicato sul sito www.sanbenedettofilmfest.it entro il 30 Luglio 2022 e gli interessati ne riceveranno conferma a mezzo piattaforma di iscrizione e/o via e-mail. Le opere non selezionate non riceveranno ulteriori comunicazioni.

7. Tempistica

Le opere concorrenti dovranno essere presentate entro e non oltre la seguente data limite: 15 Maggio 2023.

8. Proiezioni

a) Il calendario e gli orari delle proiezioni sono di esclusiva competenza della Direzione del ” San Benedetto Film Fest “.
b) I prodotti audiovisivi finalisti verranno proiettati in lingua originale; Agli autori di film in lingua diversa dall’italiano è richiesta obbligatoriamente una copia sottotitolata in lingua italiana; i sottotitoli in italiano avranno una valutazione preferenziale, sicuramente dalla giuria popolare.
Per ulteriori informazioni: E-mail: info@sanbenedettofilmfest.it

c) La Direzione del ” San Benedetto Film Fest ” curerà la pubblicazione di un catalogo del festival e di materiale informativo sulle opere presentate.

9. Norme generali

Il Festival si svolgerà presso la location della Palazzina Azzurra o altra destinazione a discrezione della direzione del Festival.
a) La partecipazione alle selezioni del ” San Benedetto Film Fest ” prevede un costo, a titolo di rimborso spese, di € 15,00 ad opera audiovisiva.

b) La richiesta di ammissione al ” San Benedetto Film Fest ” implica l’accettazione incondizionata del presente regolamento. I film selezionati, la cui disponibilità sia già stata confermata dagli aventi diritto, non possono essere successivamente ritirati dal Festival.

c) La Direzione del ” San Benedetto Film Fest ” può prendere decisioni relative a questioni non previste dal presente regolamento. Per ogni eventuale controversia è competente il Foro di Ascoli Piceno, e farà fede la versione italiana del presente regolamento.

 

NUOVI PREMI E MOTIVAZIONI

La costituzione di un premio speciale per il genere “Mistery”, miti e leggende da tutto il mondo, denominato “Sybila”, in onore della locale e affascinante mitologia e dello splendido contesto paesaggistico e montano che caratterizza questo territorio, si prefigge di diffondere la cultura cinematografica del mito, della leggenda, del mistero, del simbolismo in un’ottica di approfondimento di tematiche che prescindono dai parametri scientifici ma che affondano le proprie radici nel prezioso background della tradizione centenaria di numerosi paesi del mondo.
Sybila accoglierà materiale audiovisivo in grado di ascrivere in maniera significativa nuove dimensionalità del mistero e dell’insolito, folclore e mito che si fondono, quindi, in un’ottica di ampio respiro antropologico, con sintassi cinematografica innovativa e performante.
L’annessione di nuovi premi speciali al Premio, denota lo sforzo del “San Benedetto Film Fest” di essere rappresentativo della maggior gamma possibile di professionalità che all’interno del contesto cinematografico si esprimono:

 • Premio “Decima Musa” alla Poetica Cinematografica. Il linguaggio cinematografico è un linguaggio complesso e non può essere valutato secondo una sterile analisi, alla ricerca della perfezione dell’inquadratura se dietro questa non c’è quella sorta di “invisibile”; quell’emozione che resta anche quando il film è finito; la poesia delle immagini che non può essere descritta ne’ dalle parole, ne’ da quel lasso di tempo che passa tra un ciak ed un altro. Abbiamo voluto quindi istituire un premio speciale per quei film che riescono a creare atmosfera e suscitare emozioni, attraverso la poetica narrativa evocata dalle immagini. Nell’antica Grecia, ad ispirare i poeti e gli artisti erano le Nove Muse. Essendo la “settima arte” un’invenzione abbastanza recente,   viene comunemente attribuito il ruolo di ispiratrice delle arti cinematografiche alla “Decima Musa”.

• Premio alla Miglior Regia: che non si esaurisca nell’estetica seppur fondamentale “mise en scène” ma che sappia metaforizzare dal punto di vista collettivo, artistico e culturale un messaggio che possa veicolare ritmo, azione e intensità e declinarlo con stile significativo e vitale.

• Premio al Miglior Direttore della Fotografia: che possa tradurre in filosofia dell’illuminazione, gradazioni cromatiche e movimenti della macchina da presa, in maniera indicativamente impattante, un punto di vista artisticamente, culturalmente ed emozionalmente rilevante.

• Premio alla Miglior Sceneggiatura: che sappia coniugare la pratica della scrittura, la teorizzazione stratificata e la conoscenza dei meccanismi di stesura alla complessità dell’ecosistema sociale e culturale con notevole pathos emozionale.